GASTHOF BADL - anno 1899

L’albergo fu costruito circa nel 1650; viene menzionato per la prima volta nel 1676 come BADHAUS e come ambulatorio medico. Il bagno prende l’acqua da una sorgente vicina e sfrutta le qualità curative di quest’ultima. Inoltre all’epoca non esistevano i bagni negli appartamenti privati per questo i bagnanti andavano al Badl.
 
C’erano quattro quartieri separati e una sala per il bagno. Dall’inizio del XIX secolo quest’era ha iniziato a finire.
 

Il ponte sull’Inn, costruito nel 1307, ha significato per l’albergo Badl l’appartenenza alla città delle saline e collegava Hall con Ampass. L’Inn era caratterizzato da un traffico mercantile molto vivace e Hall era il posto più importante per il trasbordo delle merci, il centro del traffico navale sull’Inn.
 
Nel 1899 Lorenz Knapp ha acquistato l’albergo. Era un uomo in gamba. Ha ristrutturato l’albergo, ha rimodernato le sale di cembro e le camere per gli ospiti di allora e allestito il giardino per lo spaccio del vino. Con duro lavoro e molta diligenza ha trasformato il Badl in un albergo semplice.

 
Dal 1914 durante e dopo gli anni della guerra la situazione economica era pessima, una battaglia persa caratterizzata dalla disoccupazione, dall’inflazione e dalla povertà. Iniziò così una dura lotta per la sopravvivenza. Nel 1925 sotto la gestione del figlio Lenz Knapp il Badl è anche diventato il magazzino della birra Zipfer.

Dopo la fine della seconda guerra nel 1945 l’economia divenne più forte e dal 1950 iniziarono ad arrivare di nuovo i primi turisti. Furono fatti molti investimenti. Nel 1957 arrivò il primo gruppo e si rinnovarono le camere per gli ospiti.

 
Nel 1965 iniziarono i lavori per la costruzione dell’autostrada molto vicino all’albergo, che finirono nel 1970.  Per Paula la situazione era quasi insopportabile, il bel paesaggio era rovinato, tutto era un unico cantiere. Tuttavia l’albergo con la sua entrata e la sua uscita in direzione Innsbruck e paesi sottostanti era un posto facilmente raggiungibile e  ha tratto molti vantaggi da questo nuovo collegamento.

 
Negli anni seguenti la situazione economica si è migliorata sempre di più, il turismo è cresciuto enormemente come anche le pretese degli ospiti. Le tre  seguenti generazioni femminili dell’albergo Badl, Paula, Elke e Sonja hanno gestito e gestiscono il Badl con entusiasmo sempre orientandosi alle prossime generazioni. La casa che dal 1899 appartiene sempre alla stessa famiglia, è un punto di ritrovo molto amato e molti ospiti fissi la frequentano.